radiofonografo Primo: Fuori dall'ordinario

radiofonografo Primo: Fuori dall'ordinario

 

Il radionfonografo PRIMO - rr226 NOCE CANALETTO è il suo codice - è un prodotto molto complesso e soprattutto complicato da produrre, poco compatibile con una attività di alto artigianato industriale che, così come era negli obiettivi dei loro creatori negli anni Sessanta, avrebbe dovuto trasformarsi in produzione di serie per la più ampia diffusione possibile.

La levigatura dei pannelli in legno oppure la lucidatura a mano dal piedistallo, ricavato da un processo di fusione e stampo a sabbia; i pulsanti fresati a macchina e rifiniti a mano, cosi come i fori delle scocche, verniciate - sempre a mano - in più passaggi; l'assemblaggio dei diversi componenti oltre all'applicazione delle serigrafie… La maestria artigiana guida ancora oggi l’intero processo produttivo e rimane insostituibile e determinante.

2020 09 10 radiofonografo primo l incontro con la storia storia

Occorrono 26 ore di lavoro per produrre un radiofonografo PRIMO e ciascuna di loro scandisce il tempo di una precisa lavorazione manuale, unica ed irripetibile.

Siamo quindi di fronte ad un vero e proprio atto d’amore, che trascende il senso del possesso e cristallizza la valenza dell’oggetto.

Uno straordinario omaggio ad un prodotto irrinunciabile per i cultori del design ed al tempo stesso autentica opera d'arte contemporanea.

VAI AL PRODOTTO